Summer tempest, la Brigata Ariete si addestra (FOTO)

di PieraLombardi Commenta

È in pieno svolgimento al poligono di Capo Teulada in Sardegna, la fase conclusiva dell’addestramento della Brigata Ariete nell’ambito dell’esercitazione ‘Summer Tempest’, attività complessa volta ad addestrare i reparti della grande unità corazzata e a testare i sistemi digitalizzati di comando e controllo del programma Forza NEC (Network Enabled Capability).

 

ariete-summer-tempest-manovra-con-carri

 

 

All’attività, pianificata, organizzata e condotta dall’Ariete, che per l’occasione ha schierato in poligono il proprio Posto Comando di Brigata, prendono parte l’11° reggimento bersaglieri, il 132° reggimento carri e il reggimento logistico Ariete, oltre ad assetti specialistici del Comando Artiglieria (COMART), del Comando delle Trasmissioni e Informazioni dell’Esercito (COTIE), con il coordinamento tecnico del Centro di Simulazione e Validazione dell’Esercito (CE.SI.VA.) per gli aspetti legati ai sistemi digitalizzati di comando e controllo.

 

Ariete alla Summer Tempest

 

L’attività si sviluppa attraverso una serie di simulazioni di schieramento e di impiego a fuoco delle unità in differenti scenari operativi per affinare le capacità di esecuzione delle diverse modalità d’intervento, testare le procedure tecnico-tattiche di specialità e sperimentare le nuove tecnologie digitali per la gestione delle operazioni.

 

 

 

 

ariete-summer-tempest-unita-mortai-a-fuoco

 

 

Oltre ai tradizionali carri Ariete e ai pezzi d’artiglieria, nell’esercitazione vengono impiegati i veicoli da combattimento Dardo e Freccia e le unità mortai, nell’ambito di azioni dinamiche che hanno finora evidenziato, nel complesso, la notevole capacità di cooperazione tra unità carri, artiglieria e unità di fanteria pesante e leggera.

 

Ariete alla Summer Tempest

 

L’attuale fase esercitativa, con lo svolgimento reale degli atti tattici pianificati (LIVEX), è stata preceduta dalla condotta di una CPX (Command Post Exercise) il cui fulcro è stato il NATO Rapid Deployable Corps (NRDC) di Solbiate Olona, nell’ottica dell’approntamento dei pacchetti di forze per l’esigenza VJTF (Very High Readyness Joint Task Force).

 

 

Fonte e foto esercito.difesa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>