Come ottenere la licenza per collezione di armi

di Gioia Commenta

US - CRIME - SCHOOL SHOOTINGC’è chi ama collezionare farfalle o figurine e chi invece vuole mettere in bella mostra sulla bacheca del salotto una serie di armi, magari antiche o rare. Tenere in casa propria un certo numero di armi è consentito dalla legge, a patto che non si superi un certo numero e – soprattutto – a patto che si richieda una specifica licenza per la collezione delle armi stesse.

La tipologia di armi da collezione ed il numero massimo consentito

E’ possibile detenere in casa fino ad un massimo di tre armi comuni da sparo e sei sportive, sia corte che lunghe. Per quanto riguarda le armi antiche (ad avancarica o fabbricate prima del 1890), le armi artistiche e quelle rare, il numero massimo consentito per la detenzione è pari ad otto. Ricordiamo che la collezione di armi non consente la detenzione di munizioni ed è limitata al possesso in casa (non si tratta dunque di un porto d’armi).

Come ottenere la licenza per la collezione di armi

Per ottenere la licenza occorre riempire un modulo reperibile presso la Stazione dei Carabinieri, la Questura o il Commissariato di Pubblica Sicurezza. Unitamente al modulo occorre presentare una dichiarazione sostitutiva in cui si dichiari di rispondere ai requisiti previsti dalla legge e di non essere obiettore di coscienza, oltre ad elencare le generalità delle persone conviventi. C’è bisogno poi di un certificato medico rilasciato dalla ASL che attesti l’idoneità psicofisica del richiedente. A tutto ciò vanno aggiunte due contrassegni telematici da 16 euro. La domanda può essere consegnata a mano, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno o per via telematica.

Photo Credits |  TIMOTHY A. CLARY/AFP/Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>