Laser Tag, outdoor o nelle Arenas

di Benjo Commenta

Il gioco del Laser Tag è molto simile al Softair, infatti è incentrato sulla simulazione militare che coinvolge due o più squadre di giocatori che si affrontano per la conquista di determinati obbiettivi prefissati. Le partite di Laser Tag vengono dette anche combat e si possono svolgere sia in outdoor, ambienti aperti come zone boschive, di campagna ecc, oppure indoor, spazi delimitati appositamente allestiti per questo tipo di attività chiamati “Arenas”.

Per quanto riguarda le combat outdoor, lo svolgimento è simile alle combat di Softair, cioè ogni squadra deve raggiungere gli obbiettivi, waypoint, precedentemente prefissati opponendosi e difendendosi dagli attacchi delle altre squadre in gioco; alcune squadre potrebbero avere ruolo difensivo degli stessi obbiettivi.

Considerato il grande realismo delle combat di Laser Tag, dovuto all’equipaggiamento pseudo militare dei giocatori che potrebbe portare ad equivoci per occhi estranei, in genere gli organizzatori sono tenuti a avvisare i residenti della zona in cui è ubicato il campo di gioco nonché eventuali passanti occasionali con appositi cartelli informativi. Inoltre è dovere dei giocatori sospendere l’azione di gioco in caso si incontrasse un estraneo informandolo dell’evento sportivo spiegandogli l’innocuità di quanto accade.

Esistono vari tipi di combat a seconda degli obiettivi che si prefiggono i giocatori. Primo tra tutti è la Conquista delle Postazioni nemiche conquistando le bandiere avversarie; Missione ricognitiva, effettuando pattuglie di ricognizione in determinate zona di gioco per individuare le postazioni nemiche; Missione di Killeraggio, l’obbiettivo è eliminare un determinato membro della squadra avversaria, in genere il Leader, per i membri della squadra invece la missione sarà proteggere il personaggio designato come bersaglio; infine le partite “deathmatch” in cui l’obiettivo è la completa eliminazione della squadra nemica in tutti i suoi componenti.

Altri tipi di combat invece sono incentrate sullo svolgimento di una storia precisa la cui evoluzione varia a seconda del raggiungimento degli obiettivi da parte di una squadra o dall’altra lasciando quindi imprevisto il finale della storia. Grazie alle nuove armi Laser Tag computerizzate vi sono altre modalità di gioco basate sui punteggi raggiunti dalle squadre in base alle statistiche di gioco, partite a tempo, partite basate sul ruolo di ogni giocatore.

Le combat di Laser Tag possono svolgersi anche in luoghi chiusi detti Arenas; questi spazi chiusi in genere possono avere vari livelli e sono allestiti con ostacoli, divisori, ponti ecc dall’ambientazione urbana o futuristica in modo da fornire varietà di percorso e possibilità di copertura durante le partite. Inoltre all’interno di questi spazi, per dare un effetto più ampio al campo di gioco, non vi è illuminazione, anche le pareti sono nere ed una scarsa luminosità è data da alcuni oggetti, ostacoli o bordi di pareti che vengono illuminati da neon con colori vivaci.

Come il Softair ed il Paintball, anche il Laser Tag potrebbe sembrare un gioco inneggiante alla violenza, invece si può dire che questi giochi tendono all’effetto contrario. Infatti partecipando ad uno qualsiasi di questi giochi si tende a capire con quanta facilità si può perdere la vita in guerra ed allo stesso tempo sprona lo spirito di squadra dei giocatori nel sacrificarsi per il bene dei compagni e quindi della vittoria della propria squadra.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>