L’alabarda, una fra le armi più temibili del medioevo

di Matteo Carriero 1

L’alabarda, come è noto, è un’arma inastata comunemente a punta, tagliente da entrambi i lati e provvista di un’ulteriore cuspide sul lato posteriore della lama di scure. Furono i mercenari svizzeri i primi a utilizzare in Europa rozzi modelli di alabarda. Con il passare del tempo divenne una loro arma distintiva che pian piano fu adottata in vari altri eserciti, in primo luogo dai lanzichenecchi tedeschi.

Nell’alabarda la lama in cima all’asta si presenta obliqua, simile a quella di una mannaia. Con il passare del tempo i modelli di alabarda si affinarono e differenziarono: la lama divenne una lama di scure, la punta sulla sommità sempre più simile a una lama di lancia, la cuspide posteriore si differenziò in modelli a uncino e a punta, di varie dimensioni a seconda dei casi.

Oggi, forse per via dell’uso dell’alabarda fatto dalle Guardie Svizzere Vaticane, si potrebbe erroneamente pensare che l’alabarda avesse anche in passato funzioni d’arma di rappresentanza nel passato. Al contrario, nel medioevo l’arma era un temibilissimo strumento di battaglia, un vero incubo per i soldati a cavallo, che potevano essere facilmente disarcionati con l’unciono o la punta, o anche proiettati sul terreno da un colpo dal lato della scure, per poi essere finiti con un nuovo affondo da parte del soldato provvisto di alabarda. Ma l’alabarda ha conosciuto anche modalità di impiego difensive, come quella in difesa dello schieramento dei picchieri, in cui gli alabardieri avevano il compito di deviare e anche spezzare le armi ad asta dei nemici.

Al contempo l’alabarda, impugnata dalle giuste mani, poteva divenire uno strumento efficace e brutale anche nella mischia. Proprio al suo utilizzo negli scontri di fanteria si deve, probabilmente, il progressivo allungamento della punta posta sulla sommità, che in breve divenne lunga a sufficienza per poter infilzare i nemici (si deve calcolare, in questo, che la lama a scure fungeva da blocco negli affondi, per questo la dimensione della cuspide è andata necessariamente aumentando).

Photo Credits | jonseidman1988 su Flickr

Commenti (1)

  1. They are refined, refined and skilled ladies with huge expertise acquired within the porn xxvideos trade
    and we will assure that you will discover their providers to be of the best calibre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>