Anniversario difesa di Roma, commemorati i carabinieri caduti

di PieraLombardi Commenta

In occasione del 73° Anniversario della Difesa di Roma, presso la Legione Allievi Carabinieri, il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette, ha reso omaggio scoprendo una targa commemorativa all’eroica resistenza del Battaglione Allievi Carabinieri che combattè col sacrificio di vite umane per la difesa di Roma dopo l’armistizio dell’8 settembre del 1943. Il Battaglione fu chiamato a portare rinforzi  tra i quartieri Magliana e Tor Sapienza per contrastare l’avanzata tedesca nella Battaglia di Roma, uno degli episodi più tragici della storia nazionale.

 

 

Nel corso della commemorazione è stata deposta una corona d’alloro alla lapide intitolata alla memoria del capitano Orlando De Tommaso, l’eroe che guidò il reparto, cadendo sotto il fuoco nemico mentre incitava i suoi uomini a compiere un ultimo sforzo per la riconquista di un importante caposaldo.

Quindi il generale Del Sette ha inaugurato una targa commemorativa a piazza Ferruccio Parri, in memoria del sacrificio dei Carabinieri del II Battaglione Allievi, che combatterono e caddero per la difesa di Roma, nella Battaglia al ponte della Magliana, del 9 settembre 1943, nella zona tra la Magliana e la via Ostiense.

 

Alla commemorazione hanno preso parte  i Generali di C.A. in servizio nella Capitale, il Vice Comandante dell’Arma, nonché i Presidenti del Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare, dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dell’Opera Nazionale Assistenza Orfani Militari Arma Caduti e gli organi di Rappresentanza militare.

 

 

 

 

Nelle giornate dell’8, 9 e 10 settembre 1943 il ponte della Magliana e la via Ostiense furono teatro di uno dei momenti più tragici e cruenti della difesa di Roma da parte dei Carabinieri a supporto dei granatieri della Divisione Granatieri di Sardegna e di altri Reparti (cavalieri, carristi, artiglieri, bersaglieri, genieri) contro le truppe tedesche che intendevano occupare la Capitale.

 

I combattimenti sostenuti dalle unità dell’Arma per la difesa di Roma andarono avanti fino al 10 settembre con un bilancio finale di 17 Carabinieri caduti e 48 feriti: le forze tedesche avranno però infine la meglio sull’impegno delle truppe italiane, riuscendo a impadronirsi della Capitale. Gli allievi erano giovani tra i 18 e i 20 anni. E’ questa solo la prima delle tante pagine di valore e di coraggio che i Carabinieri hanno scritto nella Guerra di Liberazione. Gli allievi erano giovani tra i 18 e i 20 anni.

 

 

 

 

Verranno concesse: la Medaglia d’Oro al Valor Militare (alla memoria) al capitano Orlando De Tommaso; la Medaglia d’Argento al Valor Militare al vicebrigadiere Giuseppe Cerini e al carabiniere Antonio Colagrossi (alla memoria); ad altri valorosi 3 Medaglie di Bronzo al Valor Militare e 25 Croci di Guerra al Valor Militare.

 

 

Fonte carabinieri.it  ancpioltello.blogspot.it

Foto carabinieri.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>