Antonio Manganelli, biografia del capo della Polizia da poco deceduto

di Matteo Carriero Commenta

Antonio Manganelli, ecco la biografia del capo della Polizia di stato italiana da poco deceduto dopo una lunga lotta contro un tumore. Manganelli è considerato uno dei più apprezzati e amati capi della polizia degli ultimi 20 anni.

Antonio Manganelli nasce ad Avellino l’8 dicembre del 1950, e come sappiamo muore oggi, 20 marzo 2013, a Roma. nella biografia di Manganelli figura una laurea in giurisprudenza conseguita presso l’Università degli studi di Napoli, dove Manganelli aveva passato alcuni anni della sua giovinezza, seguita da una specializzazione in Criminologia clinica nell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. Antonio Manganelli è il protagonista di una carriera rapidissima e densa di riconoscimenti e di onori: già negli anni 80 diviene infatti il numero due del Nucleo Anticrimine della Polizia.

Come è noto Manganelli in quegli anni collaborò anche con Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, per poi giungere nel 1991 alla nomina come direttore del Servizio Centrale Operativo (SCO) nonché del delicato Servizio di protezione dei collaboratori di giustizia. Seguono nella biografia di Manganelli nuovi spostamenti: nel 1997 diviene infatti questore a Palermo, mentre dal 1999 diviene questore di Napoli. Nell’anno 2000 giunge la nomina a prefetto, seguita nel 2001 dalla nomina come direttore centrale della Polizia criminale e vicedirettore generale della Pubblica Sicurezza.

Nel 2001 assume le funzioni vicarie dell’allora capo della polizia Gianni De Gennaro. La nomina a Capo della polizia di stato italiana arriva, su nomina del consiglio dei ministri, il 25 giugno 2007. Antonio Manganelli ha inoltre svolto lavori di docenza di Tecnica di polizia giudiziaria e ha scritto diversi saggi sul tema. Purtroppo il 24 febbraio scorso giunge la notizia del ricovero d’urgenza a Roma per via di un ematoma cerebrale derivato da un’emorragia, a sua volta collegata all’insorgere di un tumore con cui il capo della polizia combatteva già da tempo. Muore infine oggi, a Roma, Antonio Manganelli, eccellenza delle forze dell’ordine italiane, uomo ricordato con affetto da innumerevoli persone.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>