Gunphone: per l’autodifesa, la pistola che stordisce

di Sandra Commenta

Abbiamo già parlato della Guncell, anche detta Gunphone, la pistola camuffata, nascosta sotto le mentite ed illegali spoglie di un telefono cellulare, per ovviare ai controlli delle autorità. Ovviamente qui si fa riferimento ad un mercato illecito, che non ci interessa in questo sito, in quanto argomento indegno di ogni vero appassionato di armi. Ma a titolo di conoscenza, è bene conoscere a grandi linee anche le invenzioni vendute sottobanco, che ben presto, adeguatamente omologate e adeguate ad usi leciti, troveremo sicuramente anche in vendita presso rivenditori autorizzati. Per ora la nicchia di mercato è limitata, come del resto le prestazioni cui sono arrivati i modelli di Guncell che possiamo reperire e prendere in esame.

Interessante notare come già la Guncell, secondo le previsioni che avevamo azzardato non molto tempo fa, in questo stesso mese di luglio 2012, ha già trovato un uso legale, per ora limitato agli utenti degli Stati Uniti. Una ditta americana, infatti, ha trasformato il prototipo diffuso tra certe file della malavita e l’ha reso legalmente detenibile a scopi più che consentiti. Si tratta in questo caso di un’arma deterrente più che offensiva, adatta all’autodifesa personale. La versione da poco messa in commercio, infatti, è stata trasformata in pistola che non ferisce, ma stordisce. Un po’ come le bombolette spray (non tutte legali) che ormai siamo abituati a sapere in vendita presso le nostre farmacie, acquistate soprattutto da donne che per lavoro o motivi vari si trovano spesso a dover percorrere da sole le vie della città in orari in cui le strade sono poco frequentate.

Questo modello di Guncell è una pistola da stordimento da un milione di volt, azionabile con la pressione di un solo tasto, che fa da grilletto. A detta dei pochi attuali rivenditori, non è pericolosa neppure in caso di uso da parte di persone inesperte di armi. Da notare che in una decina di Stati americani, come ad esempio quello di New York, la vendita e la detenzione di questo prodotto attualmente non sono consentite. di La sicura è costituita da un pulsante di sicurezza, il led fa anche da torcia notturna. Si alimenta con tre batterie CR2 non incluse generalmente nella confezione. Tutti gli altri tasti telefonici non sono funzionanti, fanno parte del finto telefono.  Il prezzo di mercato è anche abbastanza contenuto: circa 60 dollari. Farà più comodo questo tipo di pistola, o la classica bomboletta a cui ci eravamo abituati? Il tempo ed i mercati ce ne sapranno dire qualcosa di più.

(Nella foto, uno schema di uno dei modelli di Guncell esaminati dalle forze dell’Ordine statunitensi. Per gentile concessione Fohttp://images.search.conduit.com/ImagePreview/?q=cellulare+pistola&ctid=CT1098640&SearchSource=3&FollowOn=true&PageSource=Results&SSPV=&start=0&pos=5 )

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>