La Nave scuola Amerigo Vespucci torna a navigare (VIDEO)

di PieraLombardi Commenta

La Regina dei mari, la nave scuola Amerigo Vespucci, dopo un lungo periodo di sosta per importanti lavori di ammodernamento all’arsenale di La Spezia iniziati nell’ottobre 2013,  torna a navigare. In occasione del suo 85° anniversario, è appena salpata per una campagna navale nel corso della quale promuoverà la candidatura di Roma ad ospitare le Olimpiadi del 2024, così come avvenuto nel 1960 quando trasportò la fiaccola olimpica navigando dal porto del Pireo fino alle coste italiane. Il veliero farà sosta in alcuni dei principali porti italiani tra i quali Bari che insieme a Cagliari, Genova e Napoli, fa parte delle dodici città olimpiche presenti nel progetto di candidatura per l’edizione dei Giochi 2024. I cittadini potranno visitare la nave.

 

 

Varata nel 1931, l’Amerigo Vespucci è l’unità più anziana in servizio nella Marina Militare ed è stata interamente costruita presso il Regio Cantiere Navale di Castellamare di Stabia. Ambasciatrice della Marina Militare nel mondo, la nave scuola ha dalla sua 85 anni di eleganza ed eccellenza tutte italiane. Sopravvissuta al rischio di essere ceduta come bottino di guerra alla fine del secondo conflitto mondiale, destino in cui cadde, purtroppo, la gemella Cristoforo Colombo; l’Amerigo Vespucci, la più bella nave del mondo, rinasce, restituita al suo massimo splendore.

Ogni venti anni affronta lavori di manutenzione straordinaria, ma in questo caso la sosta della durata di quasi tre anni è stata davvero eccezionale; un intervento di tale portata, mai verificato in passato,  ha visto lavorare contemporaneamente  maestranze per riammodernare l’apparato motore, i locali di vita, lo scafo, la coperta, l’alberata. Il layout generale dei locali interni, inoltre, è stato rifatto e adattato alle nuove esigenze.

Adesso la Regina dei mari ha numerosi impegni e traguardi da raggiungere. L’addestramento del personale anzitutto, la formazione degli allievi dell’Accademia Navale di Livorno e della Scuola Navale Morosini di Venezia.

A bordo si terranno anche corsi di navigazione e di educazione al mare. Da sempre testimone all’estero delle eccellenze italiane, svolgerà inoltre un importante ruolo nell’esprimere la cosiddetta Naval diplomacy, contribuendo ad affermare l’immagine del nostro Paese all’estero. Da quest’anno la nave Vespucci è anche porta-bandiera dell’iniziativa ‘Olimpiadi a Roma nel 2024’.

 

 

 

 

Fonte marina.difesa.it

Fonte video webtv.marina.difesa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>