Tiro con l’arco, le patologie tipiche degli arceri

di Matteo Carriero Commenta

La pratica del tiro con l’arco mette sotto sforzo svariati muscoli e articolazioni, e senz’altro l’articolazione maggiormente sottoposta a stress è quella scapolo-omerale, ma sotto notevole sforzo sono posti anche gli avambracci e le mani. Non bisogna lasciarsi ingannare dal fatto che i tiri vengono effettuati da fermo: coloro che muovono i primi passi in questa disciplina sportiva devono tenere a mente che i muscoli e i tendini posti a sforzo possono effettivamente, specie con il tempo o a causa di movimenti sbagliati, sviluppare determinate patologie.

Di rado gli arceri incorrono in infortuni improvvisi (naturalmente può succedere, ma accade relativamente di rado), assai più spesso invece incorrono in infortuni e traumi che altro non sono che la somma di tanti piccoli microtraumi che addizionandosi nel tempo arrivano, in un dato momento, a raggiungere un’intensità tale da mettere fuori gioco l’arciere. Questo genere di microtraumi si manifesta in particolare negli atleti esperti che tuttavia si sottopongono a carichi di lavoro particolarmente duri durante gli allenamenti, e nei principianti che utilizzano archi di una potenza non consona al proprio fisico o che compiono l‘atto del tiro in maniera errata.

Più nello specifico, uno degli acciacchi più frequenti e fastidiosi per i tiratori è la periartire scapolo-omerale, che si concretizza in un acceso dolore nella parte anteriore laterale dell’articolazione della spalla. Si tratta in sostanza di una tendinite. In genere la migliore e più pratica cura è considerata il riposo associato all’assunzione di farmaci antinfiammatori. La patologia che invece affligge di più i gomiti e l’infiammazione dei muscoli epicondiloidei, mentre per la mano le più comuni sono l’infiammazione dell’abduttore del pollice e l’infiammazione dei flessori delle dita. Il tiro con l’arco, nonostante venga eseguito da fermo, mette sotto stress diverse parti del corpo, occorre quindi sempre prestare attenzione a preparasi ed effettuare i propri tiri in modo consono.

» GUIDA AL TIRO CON L’ARCO

Photo Credits | AroundTuscany su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>