Contromisure elettroniche

di Nicolò Tresoldi Commenta

F-117
Le contromisure elettroniche (ECM) sono realizzate con dispositivi elettronici, progettati per oscurare o ingannare radar e sensori di ricerca o di puntamento che utilizzano gli infrarossi o i laser. Di seguito vedremo alcune ECM di tipo passivo, utilizzate solitamente per difendere aerei, elicotteri.

Chaff(Crusca)
La prima tecnica che vedremo è il Chaff, utile per ingannare i sistemi radar e consiste nel disperdere nell’aria un pulviscolo di materiale radar-riflettente come alluminio o fibra di vetro. Questa tecnica può essere utilizzata in due modi molto differenti tra loro: Il primo è una difesa anti missile radar-guidato, quando un’aereomobile è stato agganciato da uno di questi missili utilizza il chaff per confonderlo ed evitare di essere abbatutto. Il secondo metodo viene utilizzato per manovre strategiche e consiste nel creare immense nuvole di chaff che risulteranno come sciami di veicoli ai radar nemici, nascondendo così la reale posizione e il numero dei veicoli in volo.
Il Chaff fu scoperto durante la seconda guerra mondiale sia dagli Alleati che dai Tedeschi, ed entrambi lo utilizzarono in più missioni.

Riflettori radar
Si tratta di pannelli metallici montati con un orientamento tale da risultare molto visibili ai radar. Creano dunque falsi segnali radar, facendo apparire sugli schermi oggetti in realtà inesistenti.

Tecnologia stealth
Ovvero accorgimenti attuati sui veicoli per “mimetizzarli” (Stealth dall’inglese furtivo), in questo caso ai radar nemici. Il primo accorgimento è progettare il veicolo in modo che le sue forme riflettano in varie direzioni le onde radar, evitando cosi di creare l’eco che lo renderebbe visibile. E’ utile in questo caso avere una superficie formata da molti triangoli che riflettono in modo non lineare le onde, ne è un esempio l’F-117. Il secondo è rivestire la superficie con un materiale che assorbe le onde radar, o direttamente utilizzare materiali non metallici. Ad esempio conviene utilizzare il kevlar per i rotori degli elicotteri. Con tali accorgimenti un missile come L’AGM-129 ha un eco radar equivalente a quello di un passero. Connotazioni stealth basate su questi due principi sono presenti anche su varie classi di navi.
Photo Credits | gvgoebel e AereiMilitari.org su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>