Il gettaponte KrAZ-214

di isayblog4 Commenta

Non si può parlare di armi in dotazione al genio militare senza spendere qualche parola sul gettaponte KrAZ-214 in servizio nell’Unione Sovietica e prodotto tra il 1957 e il 1967.

Il primo prototipo di questa variante fu costruito nel 1951 ed era stato messo in servizio per agevolare il lavoro del genio militare in congiunzione con il ponte treadway TMM: una serie completa di quattro sezioni treadway potevano essere gettati, per coprire un varco di 40 metri, da un equipaggio ben addestrato in circa 45 minuti.

Il gettaponte sovietico KrAZ-214, equipaggio di tre uomini, utilizzava un motore a sei cilindri di tipo diesel, YaAZ-M206B, con raffreddamento ad acqua da 205 hp, 2000 rpm, e con una lunghezza, con il ponte TMM, di 9,3 metri e larghezza di 3,2 metri insieme ad una altezza da 3,15 metri.Il gettaponte KrAZ-214 poteva raggiungere una velocità di 55 km/h con una autonomia di 530 km con un consumo di 70 litri/100 km, oltre a disporre di due serbatoi per il rifornimento da 250 litri.

In realtà il KrAZ-214 non funzionava solo da gettaponte perché era anche utilizzato per lanciare il Mikoyan KS-1 Kometa III, noto anche con l’identificativo NATO AS-1 Kennel, ovvero il missile sovietico di tipo aria-superficie. Il Kennel utilizzava un cercatore radar semiattivo, un turbogetto, ed era in grado di raggiungere un raggio di intervento di circa 80-100 km.

Il Kennel veniva, in effetti, lanciato dal KrAZ-214, mentre nella versione antinave dal Tu-4K o Tu-16Ks-1.

Successivamente il modello KrAZ-255B sostituì il modello 214, una delle ultime evoluzioni sempre basati su KrAZ-214.

In sostanza, il KrAZ-214 rappresenta il primo modello di una vasta serie di proposte ed è stato l’autocarro standard di trasporto pesante per le forze sovietiche e di altri paesi del Patto di Varsavia con la capacità di trasportare circa 10t di carico utile fino ad essere utilizzato per trasportare ponti PMP o TMM, treadway, per gli attraversamenti anfibi o per trasportare autocisterne, trattori e altro ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>