Gis, Italia: le armi leggere e la Glock 17

di Francesco Commenta

Qualsiasi reparto speciale è una struttura elitaria e, per via dell’esigenza di essere costantemente pronta in ogni luogo e sotto qualsiasi condizione, ha la necessità di utilizzare armi in grado di affrontare ogni esigenza operativa. Non solo, il GIS, come qualsiasi struttura simile, deve verificare ogni sistema d’arma al fine di selezionare la propria dotazione per qualsiasi tecnica di intervento. Non esistono indicazioni ufficiale sulle possibilità di difesa e di attacco dei componenti del GIS perché, com’è ovvio, ogni informazione di questo tipo sono strettamente riservate anche se, grazie alla letteratura in gioco, è possibile presumere che il corpo scelto dell’Arma dei Carabinieri utilizza due modelli di pistole: l’italiana Beretta 92 fs e la Glock in tecnopolimeri austriaca da 17 e 23 dell’omonima casa austriaca.

La Glock 17, basata su calibro da 9 mm Parabellum, divenne da subito l’arma in dotazione dell’esercito austriaco. Le caratteristiche tecniche della pistola sono molto interessanti perché riesce a coniugare efficienza e precisione con particolare attenzione alle sue prestazioni che l’hanno vista nel tempo superare altri modelli magari più blasonati.

La Glock 17 rientra tra le armi del tipo Safe Action con una lunghezza della canna di 114 mm con la possibilità di raggiungere la lunghezza totale di 186 mm con un peso di soli 625 g vuota o di 905 g in carica. Il caricatore della Glock permette di ospitare 17 colpi in configurazione standard o di 19-33 nella configurazione opzionale.

Esiste anche il modello Glock 18, funzionante in modalità semiautomatica o automatica, con un’ampia possibilità di scelta: si parte dai 9 mm di calibro per arrivare anche ai 0.40 con la Glock 22 e 23, anche se con la Glock 36 è possibile sfruttare un calibro di 0.45.

Il costruttore ha voluto offrire un arma con un sistema di scatto che risulta derivato dalla pistola da cavalleria Roth-Steyr 1907 su percussore interno lanciato, una Safe Action o azione semidoppia: una definizione coniata espressamente per le pistole automatiche Glock che sta a indicare un nuovo sistema di scatto, ovvero l’armamento dell’arma viene completato solo nel momento in cui si tira il grilletto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>