Smith & Wesson 1867 e modello 1970: l’affermazione

di Sandra Commenta

Abbiamo parlato della società Smith & Wesson, di come nacque, e del modello di pistola lanciato nel 1854, che risollevò le sorti dell’azienda rilanciando l’idea iniziale dei due soci di produrre revolver a munizioni auto contenute: fu questa la prima pistola di questo tipo, grazie allo spirito da precursori di Smith e di Wesson, ad esser diffusa in modo sufficientemente vasto. Il successo vero arrivò poi con un modello del 1867, appunto la S&W 1867, costruita con meccanismo a rotazione, basato su una canna ribaltabile verso l’alto con una cerniera disposta nella parte superiore, sul castello. In questo particolare modello i bossoli venivano estratti tramite una bacchetta di ferro che si trovava sotto la canna, dopo che si toglieva il tamburo. L’innovazione pareva essere la caratteristica imprescindibile della nuova azienda Smith & Wesson. Bisogna dire che fu una fortuna il fatto di aver tentato di nuovo la sorte dopo il fallimento iniziale. Di lì alla Smith & Wesson 29 ed alla Smith & Wesson 686, il passo fu breve.

Nel 1870 nacque il nuovo modello, perfezionato, di questo revolver: appunto la Smith & Wesson 1870. La differenza rispetto all’originale stava nello speciale estrattore a stella, che poteva agire in contemporanea su tutti i proiettili contenuti nella pistola, grazie ad un innovativo meccanismo a spinta che funzionava tramite una molla. Bastava far ruotare la canna sulla cerniera apposta in alto, per farli cadere tutti in una volta. Questo comportava un gran guadagno in fatto di comodità di utilizzo, dato che riduceva al massimo (per i tempi) l’operazione di rimunizionamento dell’arma.
Questi furono tutti modelli di successo, e la ditta Smith & Wesson ebbe un meritato periodo di gloria. Nacquero altri modelli di pistola sempre basati su questo progetto iniziale, anche con sistema di ribaltamento della canna verso il basso anziché verso l’alto, ed a volte con calibri differenti e maggiori. Fece strada soprattutto il modello Schofield del 1875 e la pistola American, dello stesso anno. Entrambe erano a calibro .44, e per la Schofield fu messo sul mercato anche un modello di calibro .45, che fece concorrenza addirittura alla Colt Single Action Army, estremamente popolare ai tempi.

(Nella foto, un recente manifesto promozionale della Smith & Wesson)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>