Modulo per la denuncia di detenzione e cessione armi e munizioni

di Matteo Carriero 1

Riportiamo qui il modulo per la denuncia di detenzione e cessione di armi e munizioni della Polizia di Stato italiana, ricordando che tale denuncia deve essere inoltrata ogni qualvolta si viene in possesso di armi o munizioni per acquisto personale o eredità, si cedono armi e munizioni ad altre persone, cambia il luogo di detenzione delle stesse.

Chiunque entri in possesso di armi o munizioni deve obbligatoriamente presentare questo modulo per la denuncia di detenzione e di cessioni di armi e munizioni. I casi in cui questo modulo va presentato, come spiegato,  sono quelli riguardanti l’entrata in possesso (anche via eredità), la cessione e la variazione del luogo di detenzione di armi e munizioni. Vediamo più nel dettaglio il caso delle armi: l’arma detenuta va denunciata subito alla questura, al commissariato o alla stazione dei carabinieri più vicina. Si ricorda che il modulo non vale per detenzione di un numero imprecisato di armi: ci sono limiti ben precisi. Massimo 3 armi comuni da sparo e massimo 6 armi sportive (mentre per i fucili da caccia il numero è illimitato). Ricordiamo inoltre che per portare le armi fuori dalla propria abitazione o dal luogo in cui vengono custodite occorre un’autorizzazione. Per detenere un numero di armi oltre i limiti sopra citati occorre ottenere una licenza di collezione armi dal questore.

Passando alle munizioni, anche in questo caso la detenzione implica l’immediata denuncia nel caso di proiettili per pistole o revolver, il cui limite massimo consentito è comunque di 200 pezzi, e nel caso di munizioni per fucili che non siano a pallini. Per tali munizioni la denuncia diventa obbligatoria solo se si detengono più di 1000 pezzi, e resta comunque il limite di detenzione massimo di 1500 esemplari.

Download Modulo per la denuncia di detenzione e cessione armi e munizioni

Altri moduli:

Modulo per l’autorizzazione all’acquisto di armi e munizioni

Modulo di licenza porto d’armi per difesa personale

Photo Credits | Polizia di Stato

Commenti (1)

  1. in un secondo momento mi sono reso conto che avendo cambiato abitazione e avendo trasferito l’arma nella nuova abitazione non ho comunicato all’autorità competente il trasferimento al nuovo indirizzo. il mio porto d’armi era scaduto! cosa posso fare? per poter rimediare? cosa rischio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>