Drone spia a forma di falco ritrovato in Somalia (VIDEO)

di PieraLombardi Commenta

Sarà questo il futuro dello spionaggio? Un drone spia camuffato da falco è stato scoperto a Mogadiscio, capitale della Somalia, dopo essersi schiantato nel quartiere Waabaeri della città. Si ipotizza che potrebbe appartenere a Nisa, gli 007 somali. Ma c’è chi pensa sia di proprietà dell’esercito americano. Resta il mistero.

 

 

Questo uccello di metallo privo di pilota è stato recuperato a Mogadiscio, città capitale della Somalia, dopo essersi schiantato in volo. Potrebbe essere stato usato come spia, mezzo di sorveglianza da parte dell’agenzia di intelligence somala, la Nisa. Le fotografie raffiguranti il drone a forma di falco sono state pubblicate su Twitter dall’utente Adam Omar, dopo che il drone è stato ritrovato nel quartiere Waabaeri di Mogadiscio.

Dalle immagini postate dall’utente si può riconoscere il drone a forma di falco che ha consentito di planare nel cielo della Somalia spiando ciò che avviene a terra, senza venire scoperti, eccetto incidente in volo. Le ali del veivolo sono accuratamente piegate all’indietro, come a voler simulare il movimento di planata tipico del falco.

Certo, le informazioni a disposizione sul drone uccello sono poche, ma si può capire quale potenziale spaventosa minaccia siano questi apparecchi per i governi e gli appaltatori militari e quale falla nella sorveglianza aerea, specie di postazioni sensibili quali caserme, aeroporti, centrali nucleari, facciano emergere.

Secondo alcuni rapporti, l’esercito americano ha presumibilmente una base segreta di droni in Somalia.
Resta però misteriosa l’identità dell’operatore che ha telecomandato il drone. Alcuni affermano possa trattarsi di uno strumento utilizzato dall’esercito americano, ma i droni utilizzati dai soldati Usa sono più grandi e con tecnologia più avanzata rispetto a questo.

Ma nel 2000 gli americani hanno usato un drone a forma di piccione, sviluppato proprio dalla Us Air Force. Gli americani non sono gli unici a interessarsi a queste tecnologie. La Francia infatti sta lavorando alla costruzione di droni simili a piccoli uccelli migratori.

 

 

Fonte mirror.co.uk

Fonte video youtube.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>