Sas Uk, da corpo segreto a reggimento anti guerriglia

di Sandra 2

Il Sas, Special Air Service, è la principale forza speciale dell’esercito britannico, ed un corpo militare considerato molto elitario e sofisticato. Fondato nel 1941 durante le missioni in Nord Africa, si tratta di un reggimento di non vasta estensione, ma ancorché piccolo, è l’orgoglio delle forze armate inglesi. Vero cult per gli appassionati di storia ed equipaggiamento militare, è assieme allo Sbs, Speciali Boat Service, un modello di efficienza bellica e di sicurezza. Dal 1952 l’unità Sas fu nominata 22º SAS Regiment, a cui nel 1959 si aggiunse un reggimento di riservisti, il 23º. Insieme formano tutt’oggi il SAS Group.

 

Fondato come reggimento segreto nel 1941 per una idea di un giovane tenente della Guardia Scozzese, David Stirling, il Sas si impose quasi da subito nel panorama delle forze armate inglesi, conquistando la fiducia delle alte gerarchie militari grazie a programmi di addestramento estremi e massima selettività riguardo ai militari assoldati. Tuttora il Sas è un corpo che gode del lustro di un reggimento tra i più elitari nel mondo, ed un modello nell’ambito delle organizzazioni internazionali delle forze speciali dei vari corpi armati.

Il Sas può esser considerato il primo corpo speciale mai creato nell’ambito delle forze armate britanniche. A dieci anni dalla sua fondazione, nel 1951, la sua popolarità crebbe grazie all’intervento nella guerriglia filocomunista che scoppiò in Malesia. In quell’occasione fu dispiegato in complicate operazioni contro insurrezionali all’interno della giungla. Il reparto inviato prese il nome di Malayan Scouts – Sas. Lo scopo militare prefisso era anche quello di aiutare la popolazione civile, con l’obiettivo di conquistarne le simpatie attirando l’opinione pubblica del luogo in modo benefico verso il sostegno alla causa britannica(al fine di conquistare la loro fiducia alla causa Britannica, secondo il detto “Hearts and Minds”), e di pattugliare intensivamente la giungla, conducendo una serie di imboscate, azioni di interdizione ed azioni dirette contro le forze insurrezionali, utilizzando piccole pattuglie autonome. Si cercò di assoldare, ove possibile, le forze locali potenziali evitando che si schierassero dalla parte degli insorti della Malesia. Molti degli interventi Sas furono ricordati per questa valenza che doveva sconfinare nel lavoro della diplomazia britannica.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>