COMSUBIN, addestramento basico degli Incursori della Marina Militare

di isayblog4 2

Far parte del COMSUBIN e diventare un Incursore della Marina Militare Italiana richiede grande spirito di sacrificio, grande forza di volontà e particolari caratteristiche fisiche; tutto ciò viene richiesto fin dalla prima selezione e durante lo svolgimento del duro corso di addestramento.

Il corso per Incursori del COMSUBIN si svolge presso il Raggruppamento Subacquei e Incursori al Varignano nei pressi di La Spezia comprende una serie di test, di prove ed un programma di addestramento molto duro; alla fine del corso i candidati che lo avranno superato con successo diverranno Incursori della Marina Militare e potranno indossare il “basco verde“.

La fase pre-corso viene detta di accentramento, ovvero una prima selezione della durata di due settimane, che si tiene presso il COMSUBIN, in cui ogni candidato verrà sottoposto a visite mediche, prove fisiche e di acquaticità; solo coloro che supereranno queste prove verranno avviati al vero e proprio addestramento. Il programma di addestramento è suddiviso in tre fasi addestrative e di una fase finale di prove di esame finali.

La prima fase dell’addestramento, di Combattimento Terrestre,  è finalizzata soprattutto ad una intensa preparazione fisica dei candidati; gli allievi infatti si sottoporranno ad allenamento ginnico di vario genere come corsa, nuoto, ginnastica a corpo libero. Durante questa prima fase inoltre gli aspiranti acquisiranno conoscenze specifiche di topografia e verranno addestrati al combattimento terrestre. Con il trascorrere delle settimane di corso le attività addestrative e di indottrinamento diverranno sempre più intense ed impegnative: si passerà progressivamente dalle marce in tenuta operativa ai percorsi di guerra ed alle marce operative e topografiche con prove specifiche che si terranno con cadenza settimanale.

Gli aspiranti che avranno completato con successo la prima fase e le relative prove, verranno considerati idonei a partecipare alla seconda fase di addestramento, Combattimento Acquatico. Durante questa seconda fase il corso è incentrato soprattutto sull’allenamento al nuoto di superficie e subacqueo; gli allievi apprenderanno le necessarie conoscenze per l’utilizzo di autorespiratori ad ossigeno. Gran parte di questo tipo di addestramento è finalizzata all’apprendimento da parte degli allievi delle tecniche di nuoto operativo in immersione in coppia fondamentale durante le missioni di attacco ad unità navali. Questo tipo di specialità contraddistingue gli Incursori del COMSUBIN da ogni altro tipo di Incursore od operatore delle varie Forze Speciali.

La terza fase dell’addestramento,  di Combattimento Anfibio, è incentrata sulla navigazione di superficie, sulle tecniche di sbarco a terra, sulle procedure di presa di terra e tecniche di infiltrazione i vari tipi di costa, anche quella rocciosa. Allo stesso tempo l’allievo prosegue l’addestramento non materia di pattugliamento e navigazione terreste. Inoltre ogni allievo viene addestrato all’utilizzo di materiali esplosivi, all’utilizzo di ogni tipo di arma nonché alle tecniche di combattimento utili per effettuare ricognizioni e portare a termine attacchi diretti ad obiettivi terrestri. Durante l’intera durata del corso non viene mai sospeso l’addestramento fisico.

Infine il corso si conclude con una quarta fase, della durata di quindici settimane, durante la quale gli allievi dovranno sostenere una serie di esami nonché preparare ed eseguire un esercitazione finale che si avvicini il più possibile ad una reale operazione speciale. Coloro che supereranno con successo tutte le prove e saranno quindi ritenuti idonei a far parte degli Incursori del COMSUBIN riceveranno in consegna il basco verde che è simbolo di coloro che abbiano conseguito il brevetto di Incursore della Marina Militare.

 

Commenti (2)

  1. I would like to join.

  2. I would love to a comsubin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>