M4 SOPMOD, la Marui tiene al realismo nel Softair

di isayblog4 Commenta

A quanto pare ogni softgunner ne ha uno o vorrebbe averlo nelle proprie combat; si tratta del fucile M4 per softair. In commercio ce ne sono vari modelli di altrettante case produttrici quindi la scelta può divenire difficile.

E’ pur vero che la maggior parte dei softgunner ha le idee ben chiare sulle marche più affidabili e più particolareggiate. Tra le varie aziende pare che il primato spetti proprio alla giapponese Tokio Marui che ancora una volta ci riprova e propone una nuova versione del fucile M4 per softgunner.

Per questo nuovo modello di M4, versione SOPMOD, la Marui ha pensato di lasciare al passato le vecchie ASG completamente in plastica con vecchie tecnologie. Nella classica confezione in stile Marui si trovano, oltre ovviamente al fucile, un caricatore standard, il caricabatterie, uno strumento per la regolazione in alzo della tacca di mira anteriore, una bustina di pallini, il tubicino per la pulizia della canna ed infine un tappo rosso in gomma dura da applicare per il trasporto.

In questa versione SOPMOD dell’M4 la Marui ha puntato molto all’estetica cercando di creare un’ASG più realistica possibile nonché replica molto fedele dell’originale soprattutto nelle scritte e nei loghi. Si nota immediatamente una buona compattezza e solidità del corpo date dal buon assemblaggio delle componenti; tutte le parti appaiono ben rifinite.

Il peso di questa ASG è di circa tre chili e mezzo, molto simile all’originale. Anche la meccanica si presenta come una versione evoluta rispetto alle precedenti versioni Marui. Il gearbox è collegato direttamente al tubo del calcio crane e gli ingranaggi si presentano molto robusti, di dimensione più contenuta ma con meno denti, in questo modo ne risulta una “coppia” maggiore. Quasi tutti i pezzi sono facilmente sostituibili con altri compatibili che si trovano in commercio, compresa la molla che può essere sostituita con una più potente in modo da aumentare i joule dalla potenza base di questa ASG che arriva a 0.80 Joule.

L’effetto di scarrellamento e rinculo, direttamente legati al pistone che agisce sull’otturatore e su una massa pesante celata all’interno del tubo del calcio, rendono ancora più realistica questa replica dell’M4. Il motorino è un EG1000 già visto in altre ASG e funziona con una batteria 8,4 V che permette una velocità di fuoco di circa 800 colpi al minuto; problema dei motorino potrebbe essere la poca potenza rispetto alle funzioni aggiuntive di scartellamento e rinculo!

Una novità della versione M4 SOPMOD è il calcio che cela l’alloggiamento della nuova batteria priva di connettori; la connessione elettrica infatti avviene tramite apposite lamine conduttrici che si trovano all’interno del calcio crane. Per l’estrazione della batteria basta aprire il tappo posteriore del calcio e viceversa per rimontarla.

Il caricatore trovato nella scatola è di tipo standard da 82 colpi ma può essere sostituito con altri compatibili ma solo con caricatori Marui dedicati per questo modello come i nuovi caricatori da 430 colpi. Un altro effetto che dona realismo all’ASG è il sistema che blocca il funzionamento dell’arma quando si esauriscono i colpi.

La versione originale viene largamente utilizzata dagli uomini dei Reparti Speciali di eserciti e polizia di tutto il mondo, questa versione da softair pare non essere da meno mantenendo una buona resistenza anche nelle condizioni più estreme degli scontri.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>