Navy SEALs, le Forze Speciali dell’US Navy

di Benjo 2

Tutti i paesi del Mondo dispongono di Forze Speciali nell’ambito delle proprie Forze Armate costituite da soldati con addestramento ad altissimo livello capaci di compiere operazioni speciali in ogni tipo di ambiente e situazione.

Uno di questi reparti speciali è famoso in tutto il mondo per le azioni compiute in ogni ambito ed in ogni scenario bellico e non: si parla delle forze speciali dell’US Navy, i Navy SEALs,  SEa, Air and Land forces. Questo reparto speciale della marina statunitense viene utilizzato per operazioni non convenzionali con finalità di difesa, liberazione ostaggi, azioni antiterrorismo ricognizione speciale, sabotaggio e acquisizione obiettivi operando soprattutto in ambienti marini, costieri ed anfibi in genere.

Le origini dei SEALs si possono far risalire alle cosiddette unità “Scouts and Raiders“, le prime Unità Speciali Navali statunitensi apparse durante la Seconda guerra mondiale impiegate soprattutto in missioni esplorative; in quest’ambito vennero costituiti i cosiddetti UDTs, Underwater Demolition Teams, unità speciali impiegate per eseguire missioni di sabotaggio subacqueo, missioni beach recon per  la ricognizione ed eventuale sminamento di interi tratti di mare in vari scenari bellici durante la Seconda Guerra Mondiale. Le prime squadre UDTs furono impiegate nel giugno del 1944 durante lo Sbarco in Normandia ed in varie missioni nell’ambito delle operazioni belliche nel oceano Pacifico. Anche durante la Guerra di Corea le squadre di UDTs vennero ancora impiegate per compiti di vario genere.

Grazie al sostegno del presidente John F. Kennedy, nel 1961, Marina degli Stati Uniti propose di istituire proprie squadre speciali appositamente addestrate per agire ovunque per compiere missioni di incursione, supporto agli sbarchi anfibi ed ogni altro tipo di azione non convenzionale in ambienti terrestri, marini ed in acque interne; secondo l’idea di base dell’U.S. Navy le proprie Forze Speciali dovevano avere capacità di azione in ogni tipo di scenario: mare, aria e terra, Sea, Air, Land da cui nacque la denominazione di SEALs.

Le prime due squadre SEAL furono costituite su base volontaria dagli appartenenti alle UDTs, molti erano reduci della guerra in Corea, poiché avevano già le caratteristiche fisiche, le competenze necessarie ed un addestramento di base già avanzato rispetto a semplici soldati; i primi SEALs furono sottoposti ad un duro addestramento finalizzato all’acquisizione delle tecniche e delle procedure operative di un commando speciale. Nacquero così le prime due squadre SEALs, il SEAL Team One con base operativa a Coronado in California, ed il SEAL Team Two con base operativa a Little Creek in Virginia.

Tra i primi compiti delle nuove squadre SEALs fu l’addestramento delle squadre speciali navali Sud Vietnamite ma già dal 1963 furono impiegate anche per compiere operazioni speciali di ogni tipo nelle regioni del Vietnam in cui la prevalenza del territorio era costituita da fiumi e paludi. A questo tipo di missioni si aggiunsero quelle di tipo clandestino effettuate nei territori di Laos, Cambogia e Vietnam del Nord durante il periodo bellico.

Nel 1979 venne istituito il Joint Special Operations Command, Comando Congiunto delle Operazioni Speciali incaricato per la pianificazione delle operazioni condotte dalle forze speciali delle Forze Armate statunitensi nonché delle procedure di formazione degli uomini delle forze speciali. L’anno dopo i Navy SEALs vennero inglobati del JSOC e venne costituito il SEAL Team Six, una squadra vomposta dai migliori elementi dei SEAL a quali fu fornito un ulteriore addestramento ed una specializzazione molto più elevata degli altri SEAL Team; questa nuova squadra operava in assoluta segretezza in missioni antiterrorismo spesso in collaborazione con la Delta Force. Durate gli anni ’80 furono costituiti altri SEAL Teams per un totale di dieci suddivisi in base all’ambito territoriale in cui venivano chiamati ad operare e nel 1987 furono accorpati nello United States Naval Special Warfare Command di Coronado in California. Nello stesso anno il SEAL Team Six cambiò la propria denominazione divenendo il NAVDEVGRU, Naval Special Warfare Development Group.

Dalla propria creazione i Navy SEALs hanno compiuto innumerevoli missioni speciali in tutto il mondo ma la più famosa tra tutte resta quella che ha portato all’uccisione del capo di Al Qaeda, Osama Bin Laden durante l’incursione effettuata dagli uomini del NAVDEVGRU dei SEAL nella notte del 02.05.2011 all’interno del rifugio del terrorista in Pakistan. Per questa particolare missione tutti i membri dell’unità speciale hanno ricevuto la Presidential Unit Citation, una delle più alte onorificenze conferite dal Presidente degli Stati Uniti ai soldati che si siano distinti per atti di straordinario eroismo contro il nemico.

 

Commenti (2)

  1. una piccola precisazione,nel grande calderone dell’apparato militare USA i SEAL rientrano nei SOF (forze per operazioni speciali) come DELTA O RANGER,gli unici ad essere forze speciali SOC sono i BERRETTI VERDI,grazie per l’ospitalita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>