IX Reggimento Incursori Col Moschin, l’equipaggiamento, le armi e i mezzi

di isayblog4 1

Come tutti i Reparti Speciali gli Incursori del IX Reggimento Col Mochin non hanno un particolare equipaggiamento ma dispongono di una vasta gamma di armi, sistemi d’arma, accessori e tute mimetiche che variano a seconda dell’ambiente in cui operano adattandosi il più possibile alla missione da compiere.

Considerato che gli Incursori del Nono operano in qualsiasi tipo di ambiente, dal deserto alle cime innevate, dispongono di una serie di tute mimetiche con vari tipi di camouflage in modo da adattarsi all’ambiente circostante. In particolari missioni antiterrorismo in ambienti urbani gli Incursori indossano tute operative di colore nero o blu scuro con mefisto dello stesso colore.

In genere al di sopra della tuta mimetica ogni operatore indossa un giubbotto antiproiettile, un jacket tattico, un casco protettivo in kevlar o un caschetto da lancio “Pro-Tech” con vari camouflage, ginocchiere e paragomiti. A seconda dell’ambito operativo gli Incursori possono indossare tute specifiche per la mimetizzazione in paesaggi innevati di alta montagna o la tradizionale kefiah araba per missioni in zone desertiche del nord africa e del medioriente.

Per quanto riguarda l’armamento gli Incursori del Col Moschin dispongono di una vastissima gamma di armi di ogni tipo. Primo fra tutte, in quanto il più utilizzato, è il fucile  M4 SOPMOD che ha ormai soppiantato il Beretta SCP 70/90; in effetti l’M4, nelle varie versioni, è divenuto il fucile più usato dalle Forze Speciali. Altro fucile d’assalto utilizzato dal reparto è l’FN SCAR nelle versioni SCAR-H e SCAR-L. Molto usato è l’H&K MP5, spesso dotato di silenziatore, scelto per le operazioni in ambienti chiusi con contatti ravvicinati; in alternativa per lo stesso tipo di missioni gli Incursori hanno a diposizione la pistola mitragliatrice Heckler&Koch MP7 e la pistola mitragliatrice FN P90. Ultimamente nell’ambito del programma Soldato Futuro gli Incursori stanno testando il nuovo fucile d’assalto Beretta ARX-160 con lanciagranate GLX-160.

Spesso qualche operatore della squadra porta con se una seconda arma lunga secondaria che in genere è un fucile a canna liscia come il Benelli M4 Super 90 o il Beretta RS 202. Allo stesso modo ogni Incursore porta come arma secondaria una pistola in genere portata nell’apposita fondina cosciale ad estrazione rapida; tra i modelli di pistola più usati dal Col Moschin c’è sicuramente la Beretta 92FS e le varie versioni della stessa pistola. Altri tipi di pistola a disposizione degli Incursori del Nono sono la Glock 17 e gli altri modelli della serie, la Beretta 8000 Cougar nonché le nuove FN Five-Seven e Beretta Px4 Storm. Come armi di squadra a disposizione degli Incursori del Nono in genere si trovano vari tipi di mitragliatrice tra cui la FN Minimi, all’occorrenza dotata di ottiche per il tiro istintivo.

Gli Incursori con qualifica di tiratore scelto possono scegliere tra vari tipi di fucili di precisione tra cui l’Heckler & Koch MSG-90 semiautomatico in calibro 7,62mm, i fucili Maser modello SP66 e modello SP86 in calibro 7.62mm con funzionamento manuale, il fucile Acuracy AWP in calibro 7,62mm silenziato con funzionamento manuale in calibro 7.62, il Sako TRG-42 Lapua in calibro .338 ed infine i potentissimi e micidiali fucili Barret M82 ed M95 in calibro .50 BMG, 12,7x99mm NATO. Oltre alle armi da fuoco ogni Incursore porta un pugnale Extrema Ratio per il combattimento corpo a corpo.

A bordo dei veicoli utilizzati dagli Incursori del Nono si possono montare vari tipi di armi pesanti come la mitragliatrice Browning M2 in calibro .50, 12.7mm, la mitralgliatrice Minimi ed un lanciagranate Sako Mk19 da 40mm; di recente al reparto sono stati dati in dotazione i lanciamissili anticarro Spike.

Oltre alla vasta scelta di armi il Nono Incursori dispone di una molteplicità di sistemi d’arma come ottiche da combattimento Red Dot ACOG e Aimpoint M68 nonché mirini olografici EOTech; a questi si aggiungono marcatori laser di bersagli tipo AN/PEQ2, camere termiche tipo Thales e Sagem nonché apparati radio individuali con dispositivi anti intercettazione.

Gli Incursori del Nono dispongono inoltre di vari mezzi di trasporto tra cui vari tipi di VM90 modificati e VAV, Land Rover 110 muniti di kit tagliacavi WMIK, roll bar e supporto per le armi di bordo. Anche per missioni anfibie il reparto e dotato di mezzi appositi come i gommoni autogonfianti Zodiac Commando e Zodiac Hurricane II capaci di una velocità di cinquanta nodi e dotati di sistema GPS, radar di navigazione e supporto armi come mitragliatrice e lanciagranate, e le le canoe biposto Hart.

A seconda delle specifiche di missione gli Incursori del Nono utilizzano i mezzi di reparto a loro disposizione o si appoggiano ai mezzi aerei dell’Esercito e dell’Aeronautica come aerei ed elicotteri di vario genere.

 

Commenti (1)

  1. o ucciso bin laden con seal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>