Tiro a volo, Bacosi da oro, argento alla Cainero

di PieraLombardi Commenta

Diana Bacosi, umbra di Città delle Pieve, ha vinto al suo esordio olimpico la medaglia d’oro ai Giochi di Rio nel tiro a volo, specialità skeet. Nella finale, tutta azzurra, all’Olympic Shooting Centre di Rio, ha prevalso su Chiara Cainero, friulana, già campionessa olimpica a Pechino 2008, che si è aggiudicata l’argento.

 

 

A dividere le azzurre è stato un solo piattello: 15 su 16 quelli centrati dalla Bacosi, 14 per la Cainero, infallibile in semifinale. Il bronzo è andato alla veterana statunitense Kimberly Rhodes, l’unica nella storia a vincere sei medaglie in sei edizioni.

Una doppietta che nella storia secolare del tiro a volo alle Olimpiadi era riuscita soltanto una volta agli Stati Uniti, ma addirittura ad Anversa 1920 (Arie-Throe nella fossa). Un risultato che porta l‘Italia in cima alla classifica di specialità per medaglie conquistate (4 nel tiro a volo dopo due argenti maschili di Pellielo nella fossa olimica e Innocenti nel double trap).

Ho battuto Chiara di cui sono anche amica – ha raccontato un istante dopo aver vinto l’oro Diana Bacosi – però durante il medal match ho pensato solo ai piattelli e non a lei. Era ora, mi sono sacrificata tanto. Quando sul tabellone ho visto che ero oro ho cominciato a piangere. Siamo due mamme sul podio e due mogli: la nostra vita va sempre di corsa, ma vogliamo fare sempre bene nel triplice ruolo.

E così ora l’Italia può vantare due olimpioniche nel tiro a volo, oltre alla doppietta di Niccolò Campriani, gli argenti del fuoriclasse Giovanni Pellielo e del gregario Marco Innocenti.

Fonte ansa.it

Fonte video youtube.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>