Colt Navy 1851, dal Far West all’Europa

di Sandra Commenta

La Colt Navy 1851 resta sempre uno dei modelli più interessanti tra quelli che portano il marchio di fabbrica di casa Colt. Giunse al momento adatto sul mercato, dopo che erano state lanciate sia la Colt Dragoon che la Colt Pockett, che, come suggeriscono i nomi stessi, erano l’una molto grande ed ingombrante, l’altra praticamente tascabile. La Navy giungeva a fare da via di mezzo, e diventò subito molto popolare sia come pistola d’ordinanza dell’esercito e della marina degli Stati Uniti, che come arma di uso privato. Per il resto, il modello era perfino abbastanza simile agli altri due.

La Colt Navy, per quanto riguarda gli aspetti tecnici, ha una canna rigata della misura di 19 cm. Il progetto era ambizioso quanto il nome: secondo la leggenda, fu lo stesso Samuel Colt a sceglierlo, pensando già di farne una futura pistola d’ordinanza della Marina Militare Usa. Proposito che come abbiamo visto fu coronato dal successo. Rispetto alla maggior parte delle armi precedenti, aveva una certa precisione di tiro e le sue part interne garantivano, salvo danni provocati dall’usura, come abbiamo visto, una certa stabilità dell’alloggiamento delle munizioni. Le cariche previste, o meglio quelle consigliabili dalla fabbrica, erano di trenta chilogrammetri, e quindi non elevatissime, e la tacca di mira si trovava sul cane, il che penalizzava l’uso dei piccoli mirini. Ma nonostante queste caratteristiche, il modello era assai comodo e pratico, e permetteva di sparare con relativa precisione.

Esteticamente, il modello fu subito amato dalla collettività degli utenti, militari e non. Il tamburo presentava, nella versione originale classica, addirittura la raffigurazione di una battaglia navale. Oltre che dalla marina, la Navy fu adottata anche dall’esercito degli Stati Uniti, il che travalicò le intenzioni ambiziose della casa d’armi. Fu utilizzata durante l’intero processo di conquista del West, comprese le battaglie contro gli indiani d’America. Fu proprio la Navy a provocare addirittura l’inaugurazione di una nuova sede della Colt in Europa: a Londra, nella zona detta Plimco, che si trova proprio lungo il Tamigi.

(Foto per gentile concessione di http://www.forest-rebels.de/?s=galerie&g=waffenausstellung)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>