Enfield SA 80: Prima guerra del Golfo e successive modifiche

di Sandra 1

La configurazione finale adottata per l’Enfielad Sa 80 dopo le varie trasformazioni che il prototipo ha subito nel tempo, dovute anche alle scelte militari della Nato, è quella di un fucile automatico abbastanza pratico come arma individuale, grazie alla particolare conformazione con canna inserita nel calcio, e grilletto posizionato anteriormente al meccanismo di sparo ed al caricatore. Con questa particolare struttura si è riusciti a costruire un’arma dalla lunghezza ridotta, che però presentasse una canna di dimensioni comunque elevate: lo scopo era aumentare la precisione di tiro rispetto a quella garantita da fucili a canna più corta.

L’ingombro è stato dunque dimensionato ragionevolmente, e l’efficienza non ne fa le spese. Questo automatico è stato studiato soprattutto per esser utilizzato efficacemente in operazioni caratterizzate dal clima rigido del Nord dell’Europa. Doti, queste, che ne hanno decretato l’uso da parte delle forze armate britanniche, e ne hanno fatto una delle armi d’ordinanza dei migliori corpi speciali del Regno Unito, come quello dei Sas Uk, di cui abbiamo già trattato.

Anche durante la Prima guerra del Golfo fu molto usato l’Enfield SA 80. Ma in quell’occasione le aspettative furono considerate in parte disattese. Per questo motivo, su duecentomila pezzi fu effettuata una modifica affidata all’azienda tedesca H&K (casa di produzione di armi che in realtà era sotto il controllo britannico). Si ritenne necessario infatti aumentare l’affidabilità di questo fucile automatico. Le sapienti e costose modifiche al fucile resero l’Enfield SA 80 tanto soddisfacente che in una nota del tempo, diffusa dal ministero inglese della Difesa, si legge che queste armi, “modificate sotto la luce delle esperienze operative (…) sono le armi più affidabili del loro genere nel mondo”. Gli unici problemi che questo automatico ha dato in seguito, si sono presentati in operazioni avvenute in territori dal clima troppo caldo ed afoso (dato che ha continuato ad esser comunque adottato anche in aree desertiche), per la costituzione stessa e lo scopo iniziale di progettazione dell’Enfield SA 80.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>