GIS e il suo TRG-42, il fucile di precisione

di Francesco Commenta

Il TRG-42 è il fucile di precisione per eccellenza adottato da reparti speciali per azioni mirate, incluso il GIS dell’Arma dei Carabinieri nella versione 338 Lapua Mag. Il fucile è distribuito in Italia dalle industrie Beretta con un peso di 5,1 kg e una lunghezza totale senza distanziali del calciolo e freno di bocca di 1200 mm e una lunghezza della canna di 690 mm.

Il fucile dispone di interessanti caratteristiche tecniche apprezzati dai corpi speciali; in effetti, il calcio del fucile è realizzato in poliuretano rinforzato con un inserto in alluminio al quale è fissata l’asta guardamano.

Il Sako, così come espresso nel manuale dell’arma, non richiede  materiale di assestamento in quanto la culatta è calettata direttamente sull’inserto in alluminio e il bipiede è vincolato direttamente all’inserto stesso ed è posizionato il più vicino possibile all’asse della canna.

Il fucile garantisce anche una certa confidenzialità nell’uso perché il sistema è stato realizzato allo scopo di sfruttare ogni movimento in rigide convenzioni ergonomiche per permettere di utilizzare l’arma in qualsiasi condizione e da ogni soggetto tanto che nel calcio è ricavato uno spallamento per facilitare l’impugnatura con la mano sinistra, in posizione di tiro prona, utilizzando il bipiede.

Ogni minimo particolare è stato studiato per facilitare l’impugnatura e la corretta disposizione; così, l’appoggiaguancia è regolabile in altezza con distanziali, ed in posizione laterale.

Il calciolo è regolabile in lunghezza con distanziali, in angolazione e in altezza, mentre la struttura multifunzionale del calcio permette di poter usare l’arma come fucile per tiro di precisione, fucile standard UIT o fucile a tiro rapido in ambito militare CISM.

Secondo le indicazioni del costruttore, il calciolo è regolabile in senso verticale ed in angolazione allentando, con una chiave esagonale di 5 mm, la vite di fissaggio.

Non solo, la sua regolazione in senso orizzontale, o anche inclinato lateralmente, è svolta allentando, con una chiave esagonale di 4 mm, le due viti di fissaggio. La lunghezza e l’angolazione del calciolo possono essere variate utilizzando gli appositi spessori lineari o angolari e, a questo proposito, risultano presenti due spessori lineari.

Infine, il calcio è predisposto per essere usato da tiratori destri e mancini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>