Remington 1911 R1: torna la storica semiautomatica

di Sandra Commenta

Ricordate il revolver Remington 1911? Ai cultori delle armi Remington per il nuovo anno è stata dedicata una sorpresa non delle più prevedibili: la casa produttrice di tante storiche armi da guerra e civili delle quali abbiamo già talvolta parlato, come la colt-m1911, il fucile militare m24-remington, il remington-700, l’m40-remington, apre il 2012 con il rifacimento della Remington 1911, il cui nome prende ora in aggiunta la sigla R1. Dopo ben novantuno anno, la storica pistola torna, modernizzata ma intatta nelle caratteristiche tradizionali. Si tratta del modello che nel 1917 le Forze Armate degli Stati Uniti commissionarono alla Remington in numero assai cospicuo, e che fece quindi parte in modo molto dignitoso della storia della Prima guerra mondiale.Peraltro, le Remington 1911 ordinate nel 1917 furono consegnate, in una prima partita, nell’agosto del 1918, a tre mesi dalla fine del conflitto mondiale in corso. Quest’arma non ebbe dunque un percorso lungo nell’ambito della Prima guerra mondiale, e, per chi ci crede, costituì quasi una sorta di portafortuna: l’11 novembre 1918 venne firmato l’armistizio. Ma la fortuna delle sorti belliche non segnò la sfortuna della pistola. Con la conclusione della guerra, è vero, fu sospesa anche la fornitura delle Remington 1911 all’esercito statunitense, con buona pace di tutti. Ma questa pistola continuò a diffondersi come arma civile, trovando ampia popolarità soprattutto negli anni ’30. Durante la sua storia fu diffusa in ambito civile, soprattutto in Norvegia, anche con il nome Remington Governement.

Le caratteristiche della nuova Remington 1911 R1 sono quelle di una semiautomatica moderna, ma sostanzialmente fedeli al modello a cui si ispira. Carrello forgiato, finestra d’espulsione maggiorata e svasata, sede del caricatore decorata con le classiche sagomature di rito, indicatore di cartuccia in camera, mire a coda di rondine con punti bianchi, scatto netto con grilletto zigrinato, canna di tipo “match grade”, della misura di 127 mm, percussore munito di sicura del tipo “serie 80”. Tutti i pezzi di cui si compone la pistola sono dichiaratamente fabbricati nello stato di New York, presso la sede della Remington, che evidentemente non ama importare componenti dall’estero, per i modelli che costituiscono un fiore all’occhiello della  storia dell’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>